WhatsApp +39 348 4731223 info@tbizart.com

La parure Le Chat Noir è una limited edition che fa parte della collezione in uscita “Shocking Schiaparelli” ispirata a Elsa Schiaparelli e al surrealismo.

 

Le chat noir

La scelta del gatto nero per noi un portafortuna rimanda ad una celebre litografia disegnata da Toulouse-Lautrec di un locale molto famoso a Parigi per gli artisti appunto Le Chat Noir.

 Je cherche fortune,

Autour du Chat Noir,

Au clair de la lune,

A Montmartre!

 Il proprietario del locale era Rodolphe Salis, un artista che andava in giro per le vie di Parigi vestito come un capitano di ventura. Il locale, situato al numero 84 di Boulevard Rochechouar a Montmartre, era il punto d’incontro scrittori, poeti e pittori. Salis scelse il gatto nero come marchio e Steinlen lo disegnò: il gatto sinonimo di libertà, indipendenza e anticonformismo.

Le Chat Noir è stato il ritrovo di personaggi dell’avanguardia artistica e letteraria come Verlaine e Rivière, la cantante Yvette Guilbert, il pittore Henri de Toulouse-Lautrec, che dipinse la celebre locandina, la ballerina di Can Can Jane. Qui Marcel Proust ambientò una scena di Odette e Charlus ne Alla ricerca del tempo perduto.

Il regista René Clair proprio a Le Chat Noir conobbe il grande compositore Debussy e pochi anni dopo creò il manifesto del cinema surreal-dadaista Entr’acte: immagini che si susseguono sullo sfondo di una Parigi ironica e avanguardistica, quella dei protagonisti tra i quali Francis Picabia, Marcel Duchamp e Man Ray. Gli artisti che frequentavano  Le Chat Noir ruppero gli schemi borghesi e diedero l’impulso di stile che risvegliò Parigi all’inizio del ‘900. Il locale chiuse nel 1897, ma ormai aveva dato inizio ad una rivoluzione artistica, che  portò pochi anni dopo al dadaismo e al surrealismo.

Ed è da questo che la nostra collezione inizia un percorso ironico e surreale.

Nella casa dove vive un gatto nero non mancherà mai l’amore. (Proverbio inglese)

Il contest di Halloween “Le Chat Noir” è terminato e la vincitrice, scelta con sistema random, è Gaia Moschetti.

Commenta anche tu

commenta anche tu

Share This

Share This

Share this post with your friends!