WhatsApp +39 348 4731223 info@tbizart.com

“Eccentrica io? Non so, non riesco a pensare per categorie. E ho repulsione per tutto ciò che può condizionarmi”.

isabella-blow-lace-hat-tbizart

Voleva farsi suora e invece il destino ha scelto per lei un’altra strada, decisamente opposta ma sicuramente più in linea con la sua ecletticità. Isabella Blow, una donna che ha fatto delle sue intuizioni il cavallo di battaglia. Una mosca bianca del fashion system per quasi 20 anni, talent scout di successo assoluto, un fiuto inconfondibile che l’ha portata a scoprire geni creativi, quali Alexander McQueen e Philip Treacy. “Issie” come veniva chiamata viveva la creatività sulla propria pelle ed era la prima a credere e sperimentare gli abiti e gli accessori dei suoi stilisti.

Alexander McQueen e Isabella Blow

Alexander McQueen e Isabella Blow

Una donna di intelligenza rara e di una fragilità umana che l’hanno resa un punto di rifermento non soltanto per la moda, ma per uno stile e una cultura, un po’ British e un po’ surreale che oggi fanno di lei un’icona sempre più conosciuta e apprezzata.

Non usciva mai senza un copricapo perché era anche un modo per proteggere la testa, diceva, da quell’enorme e vampiresco aspirapolvere che è la moda, sempre pronto a succhiar via le idee di menti illuminate. Un sentimento contradditorio quello per la moda, che l’ha portata ad esserne una delle protagoniste indiscusse, per i suoi meriti creativi e avanguardisti.

Philip Treacy e Isabella Blow

Philip Treacy e Isabella Blow

Il motivo per il quale Isabella Blow è un mito per TBizArt lo spiega in modo eccellente Philip Treacy in un’intervista rilasciata qualche tempo fa alla rivista Highlife: “La moda è cambiata drammaticamente. Ora ha a che fare soprattutto con il marketing e Isabella non riusciva a capirlo – le interessava solo la parte creativa. L’idea di andare alla presentazione di una nuova linea di calze la intristiva, preferiva andare a vedere una mostra sui gioielli di Maria Antonietta o fare ricerca su cosa piaceva alla regina.” E prosegue: “L’influenza che Isabella ha esercitato è evidente. E’ grazie a lei se io e Alexander McQueen non siamo stati considerati dei pazzi. Fu Isabella a creare, letteralmente, le carriere di molte persone, anche se non tutte sarebbero disposte ad ammetterlo. Era interessata a ogni aspetto della cultura, non era semplicemente una giornalista di moda che decretava cosa sarebbe stata la tendenza della stagione”… “Lady Gaga è la versione commerciale di Isabella. Ha portato lo spirito di Isabella alle masse. Ma quando Isabella era viva, vestire in quel modo era una cosa assai più radicale. Isabella è stata una pioniera.”

Omaggio ad Isabella Blow da TBizArt

Solo le persone davvero grandi si possono permettere il lusso di una doppia vita e lei può, una voce fuori dal coro, dalle passioni folli, a volte sottostimata che suscitava scalpore in vita e personaggio ammirato che affascina le nuove generazioni che vive grazie a mostre, libri e opere teatrali, oggi.

isabella-blow-sfilate-tbizart

Commenta anche tu

commenta anche tu

Share This

Share This

Share this post with your friends!