WhatsApp +39 348 4731223 info@tbizart.com

Elsa Schiaparelli è l’artista del fashion system: abiti alta moda che sono dei capolavori, cappelli inconfondibili, alta bigiotteria che diventa design nelle sue mani.

elsa schiaparelli, schiaparelli, artista, fashion designer, moda,

 

Inventa il rosa shocking, il vestito aragosta ed il cappello-scarpa.

Simboli della moda interbellica del novecento, tra gli anni trenta e quaranta, e marchio di fabbrica della Maison Schiaparelli.

Una moda eclettica e visionaria che influenza le passerelle ancora oggi. Maison parigina con sede storica in place Vendôme ma con origini italiane.

elsa schiaparelli, schiaparelli, artista, fashion designer, moda, abito aragosta, duchessa di windsor, Wallis simpson

Elsa Schiaparelli, fondatrice della Maison, nasce in Italia e cresce tra nobiltà e cultura: la madre aristocratica discendente dalla famiglia Medici ed il padre direttore della biblioteca dell’Accademia dei Lincei e docente universitario. Cittadina del mondo e sperimentatrice anticonformista, Elsa Schiaparelli, Schiap per i francesi, entra nel mondo della moda quasi per caso. Ma l’intuito e la curiosità, la sperimentazione e la creatività, la portano ad essere un punto di riferimento per la moda di quel tempo. Un’eredità che giunge fino ai giorni nostri.

elsa schiaparelli, schiaparelli, artista, fashion designer, moda, jean cocteau

Contemporanea di Coco Chanel, molti la definiscono sua antagonista sia per storia personale che per stile. Di origini povere Coco, aristocratica invece Elsa. Rigorosa ed essenziale la prima; fantasiosa ed originale la seconda. Si narra che Madame Coco ironicamente la definiva “L’italiana che fa vestiti”. Finalità comune per le due Maison: liberare le donne da stereotipi e conformismi. In ogni caso fu l’unica concorrente che in quel tempo riuscì a tenere testa alla Maison Chanel.

elsa schiaparelli, schiaparelli, artista, fashion designer, moda,

Amante dell’arte, Elsa Schiaparelli riesce a creare capi ricchi, colorati, con grafici e ricami, portando l’arte nella moda. Storiche le collaborazioni con Jean Cocteau per i vestiti eleganti; leggendaria e proficua la collaborazione con Salvador Dalì: tailleur con tasche insolite a forma di casette, cappelli surrealisti e abiti alta moda.

La creatività e l’anticonformismo di Schiap trovano applicazione nell’alta bigiotteria e negli accessori di design: bottoni gioiello dalle forme inconsuete, soprattutto per quegli anni; bracciali ed orecchini in plexiglass, materiale mai utilizzato prima per gli accessori di moda; guanti decorati con unghie dipinte. Introdusse l’uso delle cerniere lampo nell’haute couture al posto delle file interminabili di bottoncini. E, last but not least, l’opera d’arte dei copricapi: il cappello-scarpa, creato con Salvador Dalì, icona del tempo e pietra miliare della moda del novecento e molti alti copricapo unici ed eclettici.

elsa schiaparelli, schiaparelli, artista, fashion designer, moda, cappello scarpa

Durante la seconda guerra mondiale, Elsa si trasferì a New York. A Parigi prese piede il New Look di Christian Dior e la Maison Schiaparelli attraversò un periodo di crisi finanziaria che portò alla chiusura nel 1954.

elsa schiaparelli, schiaparelli, artista, fashion designer, moda, guanti

Questo immenso patrimonio culturale viene riportato in vita dall’imprenditore Diego Della Valle, proprietario del marchio Tod’s, che nel 2006 acquista i diritti e l’archivio della griffe.

Nel 2012 risorge dalle ceneri per tornare ad essere la più innovativa e gioiosa Maison di moda famosa in tutto il mondo al 21 di place Vendôme, Parigi.

Commenta anche tu

commenta anche tu

Share This

Share This

Share this post with your friends!